SERVIRE (5ª PARTE)

Viviane Freitas

  • 14
  • Lug
  • 2016

SERVIRE (5ª PARTE)

  • 14
  • Lug
  • 2016

Chi ha lo Spirito Santo, è guidato da Lui, questo se la persona paragona la sua fede con la Parola di Dio.

La fede esige risposte! E cercavo risultati della fede che avevo, ma a causa della mancanza di questi, continuavo con il mio “debito“, e frustrata.
Le persone mi dicevano sempre che no, che io le aiutavo, ma nessuna parola che mi era detta, mi trasmetteva fatti. Quindi, non c’era come illudermi.

Vivevo insoddisfatta con tutto! Perché ciò a cui più credevo, non esisteva.
Fino a quando ho preso una decisione definitiva di sacrificare quello che mi mancava consegnare, e questo ha portato le risposte che avevo bisogno.

Nella coscienza dell’essere umano, si aspetta solo di essere servito… ma non è questo il ruolo del servo! Quante più responsabilità avrò, più avrò da servire e avrò meno tempo per me stessa.

Che cosa significa davvero SERVIRE?

In un certo senso, il Signore Gesù ha lavato i piedi dei discepoli, e guarda cosa è successo:

“Venne dunque a Simon Pietro. Ed egli gli disse: «Signore tu lavi i piedi a me?». Gesù rispose e gli disse: «Quello che io faccio, ora non lo comprendi, ma lo comprenderai dopo».
Pietro gli disse: «Tu non mi laverai mai i piedi». Gesù gli rispose: «Se non ti lavo, non avrai nessuna parte con me»..” (Giovanni 13:6-8)

Ogni settimana parleremo di un punto di questo versetto, che caratterizzerà il servire.

Qual è il significato per il Signore Gesù che se non gli lavasse i piedi, non avrebbe nessuna parte con Lui?

Significa che se Lui non Si consegnasse in favore dei discepoli, non c’era come avare un rapporto con loro e aiutarli, perché in una relazione, è necessario che ci sia una consegna incondizionale da parte di qualcuno. Il Signore Gesù aveva il DNA del Padre, il proprio Dio, quindi era Lui che doveva dare, in primo luogo, prima di ricevere.

La prima situazione più difficile è di capire e vedere la necessità del prossimo.     Non era facile gestire i discepoli, perché non avevano lo Spirito Santo. E quindi erano dominati dall’egoismo e orgoglio.

Quindi, il Signore Gesù doveva generare tutto… Lui doveva capire, Lui doveva avere pazienza, insegnare, investire, esortare, ecc.

E chi fa le cose ben fatte, cerca negli altri lo stesso che loro danno!

Il Signore Gesù era perfetto, ma non poteva esigere lo stesso dai Suoi discepoli, mentre Lui stesso non insegnasse e Si desse per loro.

I problemi dei discepoli erano una forma perché Gesù entrasse “in scena” e servisse.

Nel prossimo post parleremo riguardo alla difficoltà che l’essere umano ha nel capire il prossimo; quanto gli stanca fare del bene!

Continua prossima settimana.

Série: Opera di Dio

Lascia un messaggio

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*