Serve in allerta – Perdere o salvare la vita

Luísa Texeira

  • 2
  • Mag
  • 2019

Serve in allerta – Perdere o salvare la vita

  • 2
  • Mag
  • 2019

Che ognuna di noi possa perfezionarsi ogni giorno come serva, e che soprattutto viva, costantemente, in stato di allerta ed esercizio di vigilanza costante. Perché, purtroppo, ci siamo resi conto che molte che si dicono serve si sono sviate dall’obiettivo principale, da quando si proposte di servire a Dio.

Diamo un’occhiata a un versetto, che è un ALLERTA prezioso per la nostra salvezza e il servizio nel lavoro di Dio:
“Chiunque cercherà di salvare la propria vita, la perderà e chiunque la perderà la salverà” (Luca 17:33).
In quali circostanze sto cercando di salvarmi la vita?

  • Quando metto le mie occupazioni davanti a Dio e alla Sua Opera?
  • Quando conservo la mia reputazione più di Dio, e ometto la verità per non essere ” ostacolata” e anche uscire dalla posizione di collaboratrice?
  • Quando non rinuncio a un’idea fissa o a un concetto antico che non mi permette di cambiare?
  • Quando penso che il tempo sta passando e devo godere la vita; e per questo inizio ad avere più piacere nel soddisfare me stessa rispetto al Signore,  che mi ha arruolato per la Sua Opera?
    Salvare la vita è metterla davanti a Dio.

Chi cerca di salvare, perderà! Chiunque perderà, salverà!

Sembra anche un’incongruenza, ma è la proposta stabilita dal Signore Gesù per la conquista del più grande tesoro di questa vita: la salvezza. Nella società in cui viviamo l’ordine è contrario – tutti corrono per salvaguardare l’immagine, i beni, l’apparenza, le superficialità, disprezzando ciò che conta davvero!

Facciamo scattare il nostro stato di ALLERTA, e analizziamo se in qualche modo, anche se molto sottile, non stiamo salvando la nostra vita e lasciando sotto controllo la nostra Salvezza!

Ci fa riflettere, non è vero ?!

Lascia il tuo commento e dicci: cosa spicca nei tuoi occhi?

 

Lascia un messaggio

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*