Tornando al Passato – 1ª Parte

Viviane Freitas

  • 30
  • Giu
  • 2015

Tornando al Passato – 1ª Parte

  • 30
  • Giu
  • 2015

Tanti anni fa, appena sposati da alcune settimane, un famigliare mi ha domandato se volevo avere figli.

Immediatamente ho risposto di no! E ho aggiunto che in accordo con mio marito stavamo pensando di sottoporlo alla vasectomia. E quando lei ha sentito questo, immediatamente ha aggiunto: “Viviane, sei molto giovane. Ci vuole del tempo per vedere se non ti pentirai dopo.

Quando ho sentito quelle parole, è stato come “una doccia fredda” nella mia decisione. Le ho dato subito ragione e sono andata a parlare con Julio (mio marito).

Quando Julio mi ha ascoltata, mi ha risposto deciso e sicuro: “Io farò la vasectomia. Che ti piaccia o meno, lo farò. È il mio Isacco!”

Avevo appena 17 anni. Due anni come collaboratrice. Ho avuto esperienze magnifiche come collaboratrice. Esperienze con Dio nella mia lettura biblica, nelle mie preghiere in favore all’ “essere” per Dio. Cercavo da sola nella mia stanza, avevo momenti con Dio.

La fede che professavo non dipendeva dal pastore o da qualcuno. Ero indipendente nel senso della credenza, ispirazione, orientamento, ecc. …

Ero una collaboratrice assidua in chiesa. Accompagnavo, scacciavo demoni e intervistavo nella stanza vicino all’altare. E dopo accompagnavo i casi che mi permettevano di seguire.

Amavo tutto quello che facevo. Confesso che arrivavo a casa con tanta fame, allegra e cantando: “la fame è tanta.. e desidero vedere subito il cibo davanti a me.”

Ero molto magra. Ma dal momento che sono stata alzata collaboratrice, andavo presto in chiesa, lavoravo in qualsiasi dipartimento dove c’era lavoro e non ricevevo niente in cambio.

Lo Spirito Santo mi guidava sempre alla verità. Avevo tanto da imparare, e ancora ho. Ma non mi sono mai sentita sola.

Ho avuto momenti meravigliosi grazie alla mia fede. Ma anche così sono stata influenzata da una parola da parte di questo mio famigliare. Ho cercato di persuadere Julio a fargli cambiare idea, ma non è stato possibile. Quando lui è deciso, nessuno lo ferma.

E per quanto incredibile sembri.. là mi trovavo io, pensierosa, dicendo a me stessa: “Bene, lui non vuole avere figli, ma se io lo voglio basta chiedere a Dio e Lui farà anche l’impossibile accadere!”

Ero tranquilla perché conoscevo il potere di Dio. Poiché tutto quello che Gli chiedevo, Lui lo faceva.

Io non sapevo di niente. Quanto Dio mi avrebbe insegnato su quello che esisteva dentro me.

Attendi al prossimo post. E accompagna questo diario dove parlerò riguardo al mio passato.

Série: Il Mio Diario

Lascia un messaggio

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*