Non sono una bambina! (Questo è il problema)

Silvia Alvarenga

  • 7
  • Dic
  • 2015

Non sono una bambina! (Questo è il problema)

  • 7
  • Dic
  • 2015

Le bambine credono a tutto. Se le diciamo che il cielo è verde, lei ti crederà.

Penserà che esiste un altro nome per il colore blu, o che il verde è blu, o che non sta vedendo bene. Ma qualsiasi sia il suo pensiero, lei crederà a quello che le diranno, lei è innocente, vulnerabile, sa solo che non sa niente, quindi tutto quello che le dicono è vero.

Ma in quanto lei cresce, si imbatte con voci differenti, opinioni diverse, “verità” diverse. E dentro di lei si crea una grande confusione mentale. Quindi, cos’è giusto? Qual è la verità?

Lei si ferma e inizia a cercare. Cerca le risposte negli amici, Facebook, bloggers, opinioni altrui, ecc. La persona si sente senza personalità, senza opinione e vede persone ben definite nelle proprie idee, che trasmettono tanta fiducia e che sembrano forti e influenti. Sono così influenti che ti spingono ad essere una persona di opinione ferma, inaccessibile ad altre idee, chiusa ad altri pensieri.

Questo può essere visto come personalità forte, ma in realtà queste idee, preconcetti, queste opinioni ferme, questo carattere forte e pronunciato sono quelli che impediscono di capire i pensieri di Dio. Dio ”inizia confonderSi”. Perché?

Perché Lui non pensa come noi. Dio non adatterà il Regno di Dio ai nostri pensieri, siamo noi che abbiamo bisogno di adattarci, cambiare, imparare, ricevere il Regno di Dio in noi.

“In verità io vi dico che chiunque non avrà ricevuto il regno di Dio come un bambino, non vi entrerà affatto.”

Marco 10:15

Lascia un messaggio

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*