Madre Universale

Viviane Freitas

  • 30
  • Ott
  • 2015

Madre Universale

  • 30
  • Ott
  • 2015

Questa settimana stavo pensando ai miei 18 anni nella Chiesa Universale: Quante cose ho imparato, quanti insegnamenti, riunioni, trattamenti, esortazioni, correzioni, sempre con molta pazienza, perseveranza, incentivo, animo, che mi hanno fatto essere chi sono oggi!

È impossibile descrivere, e molto meno ringraziare, questo trattamento speciale di così grande amore per tutte noi. Non è così?
Vedo l’Universale come una Mamma, che ti riceve a braccia aperte, e ama senza nemmeno conoscere, ti accoglie, pulisce, si prende cura delle ferite, libera, insegna la Fede intelligente, e attraverso di questa, ti porta alla Salvezza.

Davanti a TUTTO questo e molto di più, come non amare chi si dà per te? Chi non ti prende, non ti obbliga e non ti esige niente in cambio?
Così è la nostra missione di mamme: Dobbiamo far diventare discepoli i nostri figli della stessa maniera che siamo discepolati in Chiesa.

Possiamo separare del tempo per insegnarli la Parola di Dio, il timore, l’obbedienza, la decima, ecc. Infine, un lavoro che richiede del tempo, dedizione e amore, esattamente come in Chiesa, ma che diventa necessario quando si capisce il valore e l’importanza della sua missione; quando si ha coscienza che Dio conta con noi per un’Opera ancora più grande! Infine, a cosa serve ricevere tanto e non passare niente ai nostri figli? Che tipo di amore staremo esercitando?

Cara mamma e amica, la serva fa discepoli, e il primo è nella nostra casa. Che possiamo seguire questo esempio vivo di mamma, che possiamo essere madri che “rendono discepoli” i suoi figli, che possiamo essere le “Madri Universali”.

Lascia un messaggio

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*