Giovane, stai essendo tentato?

Silvia Alvarenga

  • 25
  • Ago
  • 2014

Giovane, stai essendo tentato?

  • 25
  • Ago
  • 2014

Arrivano con l’apparenza innocente e indifesa. Apparentemente, non ci sono motivi per preoccuparci, è qualcosa assolutamente resistibile.

Sarebbe anche una debolezza da parte nostra, assumere come una tentazione qualcosa tanto assurdo e senza malizia.

Ma sembra che quanto più ignoriamo, più ci avviciniamo alla linea. Di quale linea parliamo? La linea che separa il fatto di essere tentato … di cadere in tentazione.

Dopo aver visto le conseguenze che ci porta questa decisione, ci rendiamo conto che è stata una pessima scelta. Scambiare qualcosa così puro e spirituale per qualcosa di carnale e maligno.
Ma perché siamo tentati? Perché Dio non ci libera dalla tentazione?

Nessuno, quando è tentato dica: «Io sono tentato da Dio», perché Dio non può essere tentato dal male, ed egli stesso non tenta nessuno. Ciascuno invece è tentato quando è trascinato e adescato dalla propria concupiscenza. Poi, quando la concupiscenza ha concepito, partorisce il peccato e il peccato, quando è consumato, genera la morte. ( Giacomo 1:13-15)

Noi solo desideriamo qualcosa quando:
1. sappiamo che esiste
2. abbiamo voglia di avere
3. è alla nostra portata di mano

Come vincere, quindi, una tentazione?
Se saprai il minimo indispensabile, non saprai che esiste;
Se avrai la mente concentrata in altri obiettivi, non avrai altre volontà;
Se non starai vicina, non sarà alla tua portata.

Parlando chiaramente:
Se non vuoi mentire, non pensare in un’altra uscita, se non quella di dire la verità.
Se non vuoi essere pettegola/o allora non devi interessarti della vita di nessuno.
Se non sai mantenere un segreto, non lasciare che te lo dicano.
Se non vuoi coinvolgerti sessualmente con qualcuno, allora non prevedere questi momenti.
Se non vuoi innamorarti di qualcuno, allora non cercare di sapere di lei.

Quando arriviamo troppo vicino alla linea, il più probabile è calpestarla, ma quando abbiamo timore a Dio, ci allontaniamo di più da questa linea.

Lascia un messaggio

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*