Collaboratrice, per chi fai l’Opera di Dio?

Luísa Texeira

  • 8
  • Ott
  • 2015

Collaboratrice, per chi fai l’Opera di Dio?

  • 8
  • Ott
  • 2015

L’articolo delle collaboratrici di oggi vi permetterà di fare un auto-analisi e concludere per chi state facendo l’Opera di Dio.

Collaboratrice che fa l’Opera di Dio per sé Collaboratrice che fa l’Opera di Dio
La sua intenzione è personale La sua intenzione è unicamente quella di gradire a Dio
Cerca di soddisfare i propri interessi Cerca di soddisfare gli interessi di Dio
Vuole sempre riconoscimenti Non si vede degna e riconosce che tutta la Gloria appartiene a Dio;
È influenzata dai suoi impulsi È guidata dalla Parola di Dio;
Quando non è capita, si sente offesa Quando non è capita, sa che Dio la giustificarà e anche così cerca di vedere dove ha fallito.
Molto preoccupata con la sua posizione Nega a se stessa
Vive isolata; Non fa amicizie Ama stare vicina ed è un’amica di chi fa la volontà di Dio
Vuole essere servita Ama servire agli altri
Deve dimostrare che sa quello che fa Non ha bisogno di dimostrare nulla, perché sa chi è stata per Dio
Esageratamente autosufficiente Riconosce la sua necessità di ascoltare Dio in ogni momento e anche aiutare le sue compagne
Giusta ai suoi stessi occhi Ha compassione e sa che solo Dio è buono!
Estremamente critica Pensa il meglio degli altri!
È sempre sulla difensiva Riceve orientamenti con spirito umile e aperto
Non è disposta a cambiare Vede i cambiamenti come un miglioramento
Riporta la colpa dei suoi errori agli altri Assume la responsabilità
Non sopporta sentire di Godllywood, perché vuole vivere del suo modo! Accetta il lavoro di Godllywood, poiché sa che è un investimento spirituale ed è disposta ad essere lavorata dentro di sé

Lascia il tuo commento su ciò che hai letto. Quali sono le tue conclusioni?

Série: Opera di Dio

Lascia un messaggio

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*