Collaboratrice buona, fedele e prudente!

Luísa Texeira

  • 17
  • Set
  • 2015

Collaboratrice buona, fedele e prudente!

  • 17
  • Set
  • 2015

Ecco le 3 caratteristiche che fanno parte della Collaboratrice che davvero gradisce a Dio:

Buona
Fedele
Prudente

É importante che sia chiaro che non basta solo essere buona, e non essere fedele e nemmeno prudente. E non basta nemmeno essere fedele e prudente e non essere buona.

La cosa giusta è essere una Collaboratrice buona in ciò che fa, nel suo comportamente, nelle sue attitudini, nel suo modo di parlare, in tutte le circostanze e in tutti i luoghi, ovunque vada. Ovvero, essere un esempio! Essere la migliore in tutto, perché dentro di sé c’è lo Spirito del Meglio!

Molte sono rilassate e non hanno il minimo zelo: cominciano qualcosa e non finiscono, non sono buone nello svolgimento del loro lavoro, non sono attente a casa loro e dentro la Casa di Dio non danno il massimo di sé.

La collaboratrice oltre a buona, ha il dovere di essere fedele. Ma fedele in cosa? Solamente nella decima, nelle offerte?

Non solo in quel senso, che è fondamentale, ma sopratutto, fedele nelle sue intenzioni. Poiché molte sono collaboratrici con l’interesse di essere riconosciute, di ricevere glorie, o per soddisfare il suo “ego”. Con il passare del tempo questa fedeltà viene soffocata dalla malizia, dai malocchi, dalla corruzione dei sentimenti.
L’essere fedele è essere impegnata fino alla fine della tua vita, compiendo la tua chiamata, costi quel che costi!

La prudente è quella collaboratrice che vive la sua vita in costante allerta. Attenta a tutto intorno a sé, e soprattutto attenta a se stessa, alle sue reazioni e intenzioni.

Lei vive ora come se il Signore tornasse a qualsiasi istante.
La realtà è che se non sarà prudente non avrà condizioni per mantersi buona e fedele!

Vedi che queste 3 caratteristiche sono cruciali nel servizio dell’Opera di Dio, e una non può essere separata dall’altra… le 3 camminano di pari passo.

Sii vera e analizza profondamente se sei stata questa serva che è buona, fedele e prudente!

Nota il tuo errore. Aspetto il tuo commento.

“E il suo signore gli disse: “Bene, buono e fedele servo; tu sei stato fedele in poca cosa; io ti costituirò sopra molte cose; entra nella gioia del tuo signore.”

(Matteo 25:21)

Série: Opera di Dio

Lascia un messaggio

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*