Cicatrici

Viviane Freitas

  • 24
  • Mar
  • 2014

Cicatrici

  • 24
  • Mar
  • 2014

Come vedi le tue cicatrici?

Lungo la mia vita, ne ho avute tante, cominciando dalla mia infanzia, e dopo nella mia adolescenza e la vita adulta.

Le più profonde le porto finora, delle situazioni che sono state molto difficili da oltrepassare.

Ma come le vedo? Quali sono le mie reazioni? Rimango triste, angosciata, con rabbia, “giù”?

I ricordi mi scuotono ancora? In che senso, negativo o positivo?

Oggi, quando mi ricordo di ogni situazione che mi é accaduto, vedo che mi ha servito per maturare; vedo la cura di Dio con me.

Non che sia stato Lui a farlo accadere, ma l’ha permesso affinché io maturassi, svegliassi, perché oggi potessi essere forte per affrontare cose più grandi. Perché oggi potessi aiutare, a te, che leggi questo messaggio, e stai attraversando per una difficile situazione

Per te, che custodisci un rancore, odio, sei ferita, disanimata con qualcosa che ti hanno fatto, o che é successo.

Ora, puoi anche non capire il motivo per il quale é accaduto, o sta accadendo, ma domani, sicuramente, questo ti aiuterà ad essere forte e farti maturare…
Dipendendo, ovvio, da come lo affronti.

Perché, se non passi per situazioni difficili, come maturerai? Come crescerai? Sarai sempre un bambino e, di conseguenza, non potrai conquistare cose grandi, perché non avrai la struttura sufficiente, e maturità, per amministrarle.

Quindi, Dio non potrà confidare qualcosa nelle tue mani.. forse ora capisci, perché ancora non hai conquistato quello che tanto desideri.

Un abbraccio!

Lascia un messaggio

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*