Chi ammiro

Viviane Freitas

  • 18
  • Mag
  • 2015

Chi ammiro

  • 18
  • Mag
  • 2015

Una volta qualcuno mi ha chiesto: “Chi ammiri?” Ci sono tante persone che ammiro, ma c’é qualcuno che vive costantemente con me del quale prendo lezioni per la mia vita.

Io ammiro Julio in tante cose.

La forma di essere servo. Lui ama servire. Ovunque, là vedo Julio servendo, tanto nelle cose semplici come nelle più complicate.

Lui ama prendersi cura di me. Si cura di me. Non c’é nessuno che conviva con noi che non lo veda. E’ visibile.
Lui ha pazienza con me. Lui rispetta i miei limiti. Lui cede alle mie necessità, come per esempio: Passare del tempo con i miei genitori quando loro stanno con noi. Lui smette di servire se stesso per servire al prossimo.
Sicuramente non é per niente egoista.

Il suo zelo per l’Opera di Dio. Lui vede i minimi dettagli, vede oltre. Insegna a tutti quando lavorano con lui. Sia a coloro che sono nell’Altare come anche coloro che lavorano nella parte fisica della chiesa, come funzionari. Loro hanno uno speciale affetto e rispetto con lui. Dello stesso modo che lui é simpatico con tutti, sa gestire la sua posizione. Non da libertà alle persone per oltrepassare i suoi limiti.

Il modo che lui lavora per fare discepoli. Lui é un professore. Quando inizia a parlare della Parola di Dio, é accattivante. Non é per niente religioso. E tutti quanti ammirano lo Spirito che viene con i suoi insegnamenti. Scatto per me… Disciplinami!. Fammi stare allerta. Fammi vigilare.

19e342daab495c050e89a762918b0013-1024x683Il modo disciplinato come si prende cura, tanto della salute come del suo lavoro, e principalmente nell’essere un’offerta viva sull’Altare di Dio. Lui é stato il pastore che ha chiamato la mia attenzione su come leggere la Bibbia; da valore ad ogni parola in un versetto.
Lui si prende cura della parte spirituale della chiesa quanto della fisica. Tutto passa prima per lui; praticamente tutto ciò che riesce a raggiungere.

Il modo come lui ama le anime. Questo si distacca per me. Perché? Perché è stato così che ho visto il suo amore per Dio, primo di conoscerlo da vicino. Lui da la vita nella riunione. A volte consuma tutta la sua voce per intercedere per il popolo di Dio. Lui non solo vive il momento della riunione ma é sempre in attività spirituale per raggiungere le anime. Lui lavora incessantemente e intensamente. Nella radio e nella tv. Visita le chiese, dirige bene il suo tempo per investire il suo massimo nell’altare. Lui acclama e lotta per le anime.

Lui é mio amico. Mi permette essere chi voglio essere. Mi da l’opportunità di servire meglio. Capisce quando ho bisogno di andare oltre a quello che ho già conquistato. Capisce che ho il “grido” di guadagnare anime, di essere un’offerta viva nell’Altare. Capisce la mia fede e mi ammira.

Lui é estroverso e anche super socievole. Sa gestire qualsiasi classe di persone. Sa avere argomenti di qualsiasi genere. E’ simpatico, generoso e molto affascinante.

Il suo fascino va oltre alla sua apparenza. Si trova nella sua apparenza e nella sua relazione con Dio. E per questo lui é ciò che é. Sa essere educato ma non lascia di essere audace quando deve esserlo.

Lui é sincero. Dice la verità a chiunque. Non ha “peli nella lingua” quando l’argomento é vedere l’anima della persona.

Entrambi abbiamo le nostre imperfezioni, ma ciò che ci unisce ancora di più é lo Spirito del nostro Dio. Questo ci fa combaciare.

Per fare di Dio la nostra priorità, uno capisce l’altro. Uno impara con l’altro.

E per essere chi lui é, mi insegna ad esercitare la mia fede in quello che ho bisogno di investire.

Grazie mimiu, per essere chi tu sei. E ringrazio molto di più a Dio per avermi dato un sogno realizzato, un servo di Dio, oltre che Suo figlio.

Lascia un messaggio

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*