Che cosa ti piace fare di più? (I Parte)

Viviane Freitas

  • 24
  • Mar
  • 2016

Che cosa ti piace fare di più? (I Parte)

  • 24
  • Mar
  • 2016

Quello che ci piace di più fare ci porta soddisfazione personale, ci fa sentire sicure, capaci e anche auto sufficienti. E a causa di questa soddisfazione, siamo in pericolo di diventare quel “onore” per noi stesse.

Daremo esempi:

Il fatto di parlare con le persone, raggiungere la necessità del “popolo”, risolvere le cose a casa con il marito ecc. Tutto quello che è relazionato con quello che ci piace, anche includendo l’Opera di Dio, può condurti a qualcosa di sbagliato.

Il più grande segnale che stai prendendo l’onore per te, è che ti senti già indipendente da Dio. Fai l’Opera, lavori, ti impegni in tutto quello che fai ma là in fondo, sottilmente, stai servendo il tuo ego.

Fai le cose di maniera che soddisfi a te stessa e non servendo a Dio. L’errore ti induce a sentirti capace e sopra tutto e tutti. Pensi che sei nella posizione di comandare, perché ti rendi conto che tu stessa hai la capacità di dare.

Per questo, tutto quello che ti piace fare, può essere per te una trappola, incluso la tua posizione o titolo che hai.

Molte volte la persona rimane triste quando le sono tolte le sue responsabilità, perché la sua responsabilità è quello che alimenta il suo orgoglio. Attraverso la direzione che dai, del potere della decisione che le è stato data o perché sei il “fuoco” che ti induce ad essere la più popolare nella tua area, regione o Chiesa… tutti desiderano stare vicino a te.

Tutto quello che ti piace, può diventare contro di te!

Il fatto di essere pulita, “organizzata”, intelligente, può fare in modo di farti glorificare; quando è efficace, risolvi tutto rapidamente, aiuti a rispondere alla necessità degli altri e anche quando riconosci i tuoi errori, puoi anche vantarti per questo!

Puoi sviluppare il tuo orgoglio con tutto quello che tu possa immaginare. Tutto!

Perché l’essere umano cerca, in fin dei conti, il suo “pezzo”, la gloria per tutto quello che ha.

“Quando gli uomini cominciarono a moltiplicarsi sulla faccia della terra e nacquero loro delle figlie, 2 avvenne che i figli di DIO videro che le figlie degli uomini erano belle, e presero per loro mogli tutte quelle che essi scelsero. 3 E l’Eterno disse: «Lo Spirito mio non contenderà per sempre con l’uomo, perché nel suo traviamento egli non è che carne..” (Genesi 6:1-3)

Continuiamo la prossima settimana..

Série: Opera di Dio

Lascia un messaggio

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

1 comentário

  1. Buongiorno! E quindi come si fa per non cadere in questa trappola tra l’altro sottile?
    Può darci dei consigli?

    Vedere di più