Attenzione a chi ci ammira

Viviane Freitas

  • 15
  • Giu
  • 2015

Attenzione a chi ci ammira

  • 15
  • Giu
  • 2015

Hai già visto qualcosa che ti ha chiamato l’attenzione. E allo stesso tempo hai ammirato.

E cosa hai fatto davanti a quell’ammirazione?

“L’hai portato a casa”

E come?

Quell’ammirazione ha accompagnato i tuoi pensieri e sicuramente “ha detto” qualcosa affinché tu agisca e faccia.

E quella scena, o atto, è rimasta nella tua memoria. Può anche passare il tempo, ma quello rimane.. perché ha evidenziato qualcosa che ti ha dato una lezione di vita.

Così accade con me. Porto con me scene, attitudini di persone che ammiro e rimangono impresse nella mia memoria come qualcosa che devo raggiungere o che solo apprezzo.

E tutte le cose che non fanno parte della nostra vita o del nostro quotidiano, sono le cose che ci chiamano l’attenzione.

Ti ho già detto cosa succede quando qualcosa ci chiama l’attenzione. Ora immagina quando è una persona.

E nell’articolo “I Miei gusti” di oggi, voglio parlare di una persona che mi ha chiamato l’attenzione e mi ha insegnato quello che Dio cerca in noi.

joselaine_small

Joselaine Ribeiro è una moglie di pastore, che quando sono arrivata qui a Portogallo, era debole spiritualmente. Era in cammino verso l’inferno senza sapere.

E partecipando alle riunioni di mogli di pastore a Portogallo, lei si è resa conto della sua triste realtà.

Lei aveva una “migliore amica” che capiva i suoi drammi. E l’appoggiava.

Normalmente, Joselaine si sedeva nelle ultime sedie, nella riunione di mogli, poiché sapeva che la riunione “offendeva” e ti metteva “nella parete” per agire in conformità alla Parola di Dio e la fede che diceva di avere.

Ma arrivò un momento, non molto tempo (subito all’inizio quando sono arrivata qui a Portogallo), che lei riconobbe tutto il marciume che stava contaminando la sua fede. E quando andò a parlare con la sua altra amica, della sua scoperta, cercando di aiutarla ad uscire da questa direzione verso l’inferno, l’amica non la capì.

Questa amicizia era carnale. Parlava male degli altri. Loro erano le vittime da sempre, ecc. …

Joselaine iniziò a dare passi radicali dovuta alla sua fede. Lei abbandonò quell’amicizia, rimase “sola”, e allo stesso tempo anche iniziò ad avvicinarsi a me.

L’ho notato, e mi ricordo di quel giorno, nel quale ci trovavamo in una gita con tutte le mogli di Lisbona, nel Parco Acquatico, e lei si avvicinò in una maniera diversa dalle altre che venivano da me.

Non so dire cosa, ma qualcosa mi chiamò l’attenzione la prima volta che vidi Joselaine.

Dopo un po’ di tempo, lei raccontò del suo tragitto di fede che stava vivendo. Mi raccontò dello stato nel quale si trovava e ecc. …

A partire di quel momento, Joselaine ha sviluppato la sua salvezza. Iniziò ad oltrepassare i suoi problemi quando li incontrava.

Oggi posso dire che lei è una moglie che ha scoperto il segreto, di stare sempre attenta alla sua propria fede.

Non mi preoccupo di come lei sta, perché lei ha scoperto il segreto della vittoria.

Scusate per il testo di oggi che è un po’ più lungo, ma devo parlare della mia ammirazione nei confronti di Joselaine, come anche di tutte le mogli che hanno lasciato il loro “orgoglio” da parte e sviluppare.

A parte che vorrei chiamare l’attenzione delle internauta:

Davanti a tante persone che sono nella riunione, che ascoltano le stesse parole che tu ascolti. Qual è la tua reazione in relazione a tutto quello che vedi a tuo rispetto: coscienza o frutti degni di pentimento?

Se produci frutti degni di pentimento, allora la tua luce brillerà ovunque ti troverai: famiglia, colleghi di lavoro e anche persone che sono distanti vedranno la tua luce.

Mi ha chiamato l’attenzione il caso di Joselaine, perché allo stesso modo che bruciava la Parola di Dio nel suo essere, lei si fece scelta perché riconobbe e accettò obbedire la voce di Dio. E questo lo fece da sola.

Io non sapevo del suo stato.
Io non l’ho accompagnata per rivelare il suo stato.
Ma lei, da sola, accettò la Parola di Dio.
Questo è, lei ha accettato Gesù.
Lei accettò la Luce. E negò le tenebre, che nascondevano il suo stato.

Ammiro quando qualcuno riconoscere e ha frutti degni di pentimento che durano per tutta la vita.

E se sei un internauta che parla solo di quello che ha affrontato in passato, nella tua vita, non hai capito niente di quello che è scritto.

Perché quello che è ammirevole, è riconoscere lo stato spirituale e assumere davanti a Dio e davanti agli uomini. Questi tuoi frutti non producono solo per quell’anno, ma producono negli anni successivi.
Sempre aggiungendo qualcosa.

Ammiro tutti quando ricevono mio Padre Signore Gesù.

Lascia un messaggio

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*