8° Giorno | Che cosa la tua offerta dice di te? E a cosa è rivolto?

Viviane Freitas

  • 1
  • Feb
  • 2018

8° Giorno | Che cosa la tua offerta dice di te? E a cosa è rivolto?

  • 1
  • Feb
  • 2018

8ºGiorno | 01 di Febbraio| Giovedì 
Tema: Che cosa la tua offerta dice di te? E a cosa è rivolto?
Gn. 4:6-8

Che cosa la tua offerta dice di te? E a cosa è rivolto? Segui nel libro di Genesi, capitolo 4, versetto 6:

Il SIGNORE disse a Caino: «Perché sei irritato? e perché hai il volto abbattuto? Se agisci bene, non rialzerai il volto? Ma se agisci male, il peccato sta spiandoti alla porta, e i suoi desideri sono rivolti contro di te; ma tu dominalo!»

Un giorno Caino parlava con suo fratello Abele e, trovandosi nei campi, Caino si avventò contro Abele, suo fratello, e l’uccise.

Bene, quante volte il tuo sembiante, il mio sembiante è irritato? Quante volte mi sono rattristata? Quante volte tu ti sei rattristata? Tantissime volte!

Io so che tante volte ho avuto il volto abbattuto e sai mia amica internauta, mentre non prestavo attenzione alla mia offerta, a quello che ero non solo a quello che facevo.. ciò che facevo mi convinceva che stavo bene ma quando sono stata attenta a chi io ero, ho notato che non stavo gradendo a Dio. Noi dobbiamo guardare alla nostra storia, non solo al nostro passato ma al quotidiano, mentre scriviamo la nostra storia, scriviamo un libro della nostra vita e il tuo comportamento si trova in questo libro. Questo libro è soltanto scritto da te, da quello che scegli, dalle tue decisioni. Quindi torniamo a quello che abbiamo letto nel capitolo 4, versetto 6: “Il SIGNORE disse a Caino: «Perché sei irritato? e perché hai il volto abbattuto?”

Guarda: l’ira e il volto abbattuto, vedi che devi stare attenta al tuo volto, non soltanto a quello che senti dentro ma anche il tuo comportamento, ciò che è davanti ai tuoi occhi. Il tuo sembiante si nota nelle specchio e anche le persone lo notano.

E Dio continua dicendo qui: “Se agisci bene, non rialzerai il volto?”

È ovvio che se faccio il bene, sarò accettata ma le nostre emozioni non ci permettono di valutare la nostra offerta in modo giusto, non vuole ragionare, non vuole assumere l’errore che si è offerto ma vuol sentire, vuole che sia accettato indipendentemente da quello che ha fatto o meno.

“Ma se agisci male, il peccato sta spiandoti alla porta” in altre parole – non ho fatto il mio meglio il peccato è già nella porta, si trova lì, vuol dire: io sbaglio e ora il peccato, ho agito male, ho avuto la scelta di dare il meglio ma ho dato ciò che resta, ciò che non mi costa niente, io do ciò che non richiede da me forza come nel caso di Caino. E guarda perché la nostra anima ha bisogno di essere salva, guarda un po’ “e i suoi desideri sono rivolti contro di te” il peccato è già nella porta e i miei desideri saranno rivolti contro di me: i miei sensi, i miei sentimenti

“ma tu dominalo!” come dominerò il mio desiderio, i miei sentimenti?

Ci sono persone che hanno lasciato commenti durante il Digiuno e un’internauta dice così: “Guarda non mi sono consegnata, non riesco a lasciare il mondo, come faccio per sfruttare questo digiuno?” sai perché mia amica internauta non usufruisci di questo digiuno? Perché ti piace ciò che è male, ma come smetto di compiacermi di quello che è sbagliato? Quando inizi ad amare ciò che è giusto. Se ti piace ciò che è sbagliato, è perché ti piace l’ingiusto e tu lo alimenti ma devi dominarlo, come? Devi insistere in quello che è giusto, devi ragionare perché i tuoi sentimenti non ti aiutano a ragionare, ciò che ti farà ragionare, è quando vedi il risultato che ti ha dato. Ti ha portato una certa allegria per un momento ma la mancanza di pace, il dubbio, la coscienza pesante sono costantemente nella tua mente e sei tu che devi odiare ciò che è ingiusto nella tua vita, Dio non lo può fare per te.. ma guarda cosa è successo: Dio parlò con Caino e ora vedi cosa succede: “Un giorno Caino parlava con suo fratello Abele e, trovandosi nei campi, Caino si avventò contro Abele, suo fratello, e l’uccise.”

Dio sta parlando con te ma se insisti di avere questa tua idea che è giusta, che tu dici che è giusta ma è ingiusta… guarda che cosa Caino ha offerto a Dio e lui vuole essere accettato, vuole arrabbiarsi con chi ha fatto giusto, che atteggiamento sbagliato! Caino ha invidiato suo fratello, per questo Dio non ha accettato Caino prima di essere rifiutato perché quello che portava a Dio, quello che Dio rappresentava per lui, in verità, non era un valore, lui non Lo valorava perché la sua anima non era valorizzata.

Lui voleva compiere, come per esempio, vai in chiesa, sei a casa e preghi e forse cerchi lo Spirito Santo in chiesa o a casa ma dici parole che non escono da dentro di te. Tu stai offrendo l’offerta di Caino, stai dando qualsiasi cosa, non sai che per dare qualcosa a Dio, devi consegnarti, devi essere sincera ed esporre ciò che è dentro di te, perché tanta resistenza? Perché non assumi le cose per Dio? Perché non lotti perché la giustizia faccia parte della tua vita? Perché tu viva in modo giusto? Perché in fondo, non vuoi fare la tua parte e vuoi essere accettata. Mia amica internauta abbiamo introdotto in tutti gli audio del digiuno, l’introduzione perché tu presti tanta attenzione in quello che stai facendo, non dipende da Dio, Dio vuole battezzarti con lo Spirito Santo, Dio vuole rivoluzionare la tua vita ma non dipende da Lui, dipende da te! Vedi che Caino ha sentito Dio parlare con lui, Dio è stato paziente e gli fece ragionare. Se fai quello che è giusto non sarebbe accettato?

Guarda il peccato è alle porte, se non fai il bene, il peccato è alle porte “e i suoi desideri sono rivolti contro di te”. Anche se hai sbagliato Caino domina quello che stai sentendo, ciò che presenti a Dio dice chi tu sei e il tuo modo di essere non mi gradisce, allora parla con me “Dio voglio cambiare”.

No! Caino è andato a parlare con Abele, trovandosi nei campi Caino si avventò contro suo fratello, in altre parole, lui non accettò le parole di Dio, lui uccise Abele che offrì il meglio.

Quello che poteva imparare con Abele, non ha voluto imparare, quello che poteva imparare con Dio, lui non ha voluto imparare ed è così che accade quando non vuoi la giustizia, vuoi le tenebre, il male e sta a te decidere!! Mia amica non è Dio!! La mia preghiera non risolverà il tuo problema! Sei tu che devi decidere che cosa vuoi, vuoi Dio? Allora dimostralo attraverso i tuoi comportamenti perché qui Caino mostrò il suo comportamento, lui non accettò quello che Dio disse. Il tuo comportamento mostra se accetti o meno la Parola di Dio!

Bene, sei tu che decidi, a domani!

Lascia un messaggio

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*